Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

 

 

Meteo

Premi

Kettlebell: Italia Campione d'Europa Online - Parla Ljuba Lombardi: 2 ori categoria "Disable", una vita dura, una forza più grande!

 

Anche in un periodo difficile, dove, come ci dice Christian Borghello, tenere alta la motivazione, (anche per il mondo dello sport), è davvero un impresa, arriva un mega-risultato per la sezione Only Kettlebell della Polisportiva del Finale: 
 
a fine ottobre, prima dell'ultimo DPCM che ha chiuso le palestre, gli atleti guidati dal Coach Christian Borghello, pluricampione mondiale, hanno infatti partecipato ai Campionati EuropeiWKSF Online European Championship 2020, portando a casa risultati eccezionali che ancora una volta ci fanno sentire davvero orgogliosi di poter annoverare questo Team nella nostra Polisportiva.
 
Tra più di 20 paesi partecipanti e oltre 230 atleti in gara, di cui numerosi italiani, è davvero un privilegio potervi comunicare che grazie ai nostri atleti e al loro Team, l'Italia è Campione d'Europa Online di Kettlebell Sport.  Questi i loro risultati:
 
  • Joshua Viola LC Amator Oro
 
  • Samuele Ferro LC Amator Oro
 
  • Ljuba Lombardi LC Disable Oro e Snatch Disable Oro
 
  • Daniela Messina Snatch Elite Oro
 
  • Christian Borghello Snatch Master Oro e Snatch Elite Argento 
 
Scrive Christian Borghello orgoglioso sui Social: "Online World Cup Snatch Master oro... in pieno lock down...... (non è la mia specialità ma è l'unico tipo di gara che accetto in modalità online). Non posso che fare i complimenti a tutti per non aver mollato anche questa volta!!!"
 
-
 
Ma oggi, dopo avervi annunciato questa importante vittoria, vogliamo fare di più e raccontarvi una Storia che va oltre il già grande risultato di un titolo europeo.
E' una storia con la "S" maiuscola, perché è quella della carriera sportiva e del vissuto, di una delle atlete citate prima, il coraggio e la forza di una donna, che nonostante una vita che è stata dura con lei, ha lottato e lotta sempre, da grande sportiva che è:
 
Ljuba Lombardi, 2 volte d'oro in questi Europei nella categoria "Diesable", disabile, non si arrende mai e la sua energia e la sua forza sono un grande esempio di resilienza e voglia di riscatto, da prendere come esempio in questi momenti difficili che tutti stiamo vivendo a causa dell'emergenza sanitaria in corso. Allora ecco i:
 

"Nasco a Firenze nel marzo del 1980, in una famiglia in cui lo sport era molto presente e mio padre era decisamente un grande sportivo. Dai 7 anni fino ai 17 pratico Danza Classica, in cui mi diplomo, e Atletica Leggera, a livello scolastico, nella specialità di velocista sugli 80 m piani e 80 m ostacoli.


Poi, il 21 settembre del 2000, a soli 20 anni, resto vittima di un terribile incidente, a causa di un corriere espresso che mi colpì mentre andava ad una velocità di 80 km/h, su strada collinare, gettandomi giù da un dirupo.
Tutta la parte sinistra del mio corpo era fratturata in ogni osso conosciuto, quel che restava della mia gamba era solo carne macinata, letteralmente.
Arrivai in ospedale con la speranza di massimo tre ore di vita, dopo 3 arresti cardiaci, e la gamba da amputare... ma, per farla breve,... dopo tre anni di molte operazioni e tanto impegno, mi ritrovo sana e salva, con ancora attaccata la mia "zampa" e pronta a ripartire con tutta la mia energia e Voglia di Vivere, presente in ogni mia cellula e contro ogni pronostico.

Sono ripartita dallo studio e mi sono laureata in Fisioterapia. Per quanto riguarda lo sport, non potendo più danzare o correre (a quel tempo), ho letteralmente appeso le scarpette al muro, ed iniziato a praticare sport da combattimento: il Kung Fu ed il Pugilato.
Nel mentre, sono costretta ad affrontare altre operazioni alla gamba, per vari cedimenti spontanei della tibia, e per una dismetria dell'arto sinistro di oltre sette cm e mezzo. Nonostante i fissatori esterni, i dolori...il fatto che nel frattempo ero diventata mamma... ho proseguito come potevo ad allenarmi, anche seduta, o con le stampelle. In quel periodo praticavo la Boxe, nella Accademia di Pugilato di Firenze, A.P.F., fondata da mio Nonno, Dino Ciappi nel 1948.


Mi sono specializzata, attraverso vari corsi ed una scuola durata 5 anni, in Preparazione Atletica a livello Europeo, con ETSIA Eurethics. E fu in questa sede che incontrai per la prima volta Christian Borghello, in veste di insegnante nel workshop di due giorni sul Kettlebell a cui partecipai.


Conoscevo il Kettlebell, a livello di utilizzo nella preparazione atletica; ne ero già affascinata, e posso solo ringraziare il mio professore ed amico Stefano Grazzini, se attraverso Oleh Ilika, ho conosciuto Borghello in quel weekend.


Ho combattuto allo scoccare dei miei 40 anni, appena prima del Lockdown, il mio ultimo combattimento,.... e da lì in poi la mia assoluta decisione di trovare il modo per continuare ad allenarmi. Volevo imparare la magnifica disciplina del Kettlebell Lifting, e volevo assolutamente crescere come atleta grazie a questa completa disciplina sportiva, che richiede poco spazio, che si può
praticare ovunque, (basta trasportare le proprie ghirie con se), e che richiede un continuo allenamento. Tutte caratteristiche favorevoli a consentirmi l'allenamento anche durante il Lockdown. Per migliorare in questa attività sportiva prima di tutto, tra l'altro, serve lavorare su se stessi, sulla propria percezione di se, e su quella della propria forza.


Nel giugno 2018 avevo partecipato al Kettlebell Summer Camp, organizzati a Finale Ligure da Yulia S., Christian Borghello e da sua moglie Sabina Decia, nella palestra di allora, quella in centro a Finale, prima del recente trasferimento a Varigotti.
Furono sei giorni full immersion di allenamenti, spiegazioni preziosissime, nascita e crescita di rapporti umani solidi, che si sono creati con persone splendide... Avrei voluto continuare ad allenarmi con loro, ma dovevo tornare nella mia città, purtroppo.

Fortunatamente, visto il mio entusiasmo, Christian ha accettato di allenarmi, passo per passo, e anche se eravamo a distanza, lui era sempre assolutamente presente, anche più di quanto lo sarebbero stati molti coach, con cui mi sarei potuta allenare dal vivo, nella mia stessa Firenze.

La sua incredibile umiltà ed il suo modo di approcciarsi agli atleti mi hanno fatto crescere, non solo dal punto di vista dell'insegnamento tecnico, ma prima di tutto e soprattutto dal punto di vista umano, cosa che sicuramente è ancora più preziosa.
Avevo sempre più il desiderio di gareggiare, di essere un piccolissimo esempio, una piccolissima scintilla di motivazione e speranza, per chi come me, ha dei "limiti" fisici, o ha vissuto molto dolore nel proprio percorso di vita: la mente accompagna il corpo e niente è impossibile se la nutriamo e impariamo a combattere i nostri demoni. Sono le paure che boicottano la nostra esistenza.


A Finale Ligure, poi ho partecipato anche ad un altro weekend di allenamento sportivo... ed ho continuato ad allenarmi, iniziando anche nuovamente, dopo 20 anni a CORRERE!! 

Poi, recentemente, e questo lo devo ad Oleh Ilika, che non si è mai arreso, nonostante il momento storico difficile che stiamo vivendo, per il mondo dello sport e per tutti, e ha continuato a battersi per organizzare eventi sportivi di livello internazionale, in modalità Online, sono stata chiamata dal mio super Coach Christian, il quale mi ha chiesto se volessi partecipare al Campionato Europeo Online.


Avrei potuto partecipare nella categoria "normoabile", ma ho voluto fortemente rappresentare la mia storia ed onorarla: ho scelto la categoria "disabled".
Tutta la nostra squadra, allenata da Christian ha conseguito risultati Eccezionali... ho compagni assolutamente più talentuosi con i quali ho vissuto una grande esperienza, e di tutto ciò ne sono profondamente Fiera.


La vincita agli Europei però, per me non è il risultato finale, anzi è assolutamente solo e soltanto un inizio, ed un inizio di grande spinta motivazionale: non vedo l'ora di poter tornare a gareggiare di nuovo in presenza, di tornare ad allenarmi a Finale Ligure...il mio viaggio nel Kettlebell Lifting adesso è la mia medicina, ....è per me un dono, e soprattutto è un viaggio che non ha "arrivo"!!".

 

Noi per ora non possiamo che ammirare la forza e la determinazione di Ljuba Lombardi, e ringraziarla per questa testimonianza importante, della sua grande energia e voglia di vivere, augurandoci e augurando che il mondo dello sport, con esempi come quello del coraggio di questa forte donna, (soprattutto in momenti difficili come questi che stiamo vivendo, a causa dell'emergenza sanitaria, in cui la paura e lo sconforto, talvolta rischiano di prendere il sopravvento), possa ancora rappresentare un modello da seguire, per affrontare con coraggio anche la vita di tutti i giorni!

 

PS: Polisportiva del Finale, sezione Only Kettlebell, come sempre, orgogliosi di voi!! Grandi ragazzi, siete una squadra fortissimi!!!!!!!
 
 

Carola Maccagno, è Orooooooooooooooooo negli Europei di Spada Femminile a squadre!

 

Siamo orgogliosi ed entusiasti di annunciare che Carola Maccagno ha conquistato l’Oro nei Campionati Europei Cadetti a Squadre di Spada Femminile con le compagne Gaia Caforio, Lucrezia Paulis e Anita Corradino, che si sono svolti a Porec (Parenzo), in Croazia lo scorso 26 Febbraio 2020.

 

Il titolo continentale per le 4 atlete è arrivato nella prova a squadre di spada femminile under 17, al termine di una prova eccezionale delle ragazze.

 

L’Italia ha ottenuto la vittoria battendo in finale Israele per 45-35, dopo aver superato l’Austria nel tabellone dei 16 per 45-16; la Francia ai quarti per 45-24, la Russia in semifinale per 45-35.

 

Tutta la Polisportiva del Finale è orgogliosa di questo grande risultato di Carola, ed in esso riconosce anche il prezioso lavoro fatto dal Maestro Sergio Nasoni, che l’ha guidata fino al suo ingresso all’ISEF Eugenio Meda di Torino, dove Carola attualmente si allena!

 

Sotto la foto delle 4 atlete dell'Italia:

 

 

Di seguito l’elenco dei risultati delle gare dal Tabellone dei 16 alla Finale:

 

Finale:
ITALIA b. Israele 45-35


Finale 3°-4° posto:
Russia b. Germania 45-36


Semifinali:
ITALIA b. Russia 45-35
Israele b. Germania 45-32


Quarti:
ITALIA b. Francia 45-24
Russia b. Spagna 45-42
Israele b. Polonia 44-43
Germania b. Ungheria 45-44


Tabellone dei 16:
ITALIA b. Austria 45-16

Questa la Classifica:

1. ITALIA, 2. Israele, 3. Russia, 4. Germania, 5. Polonia, 6. Spagna, 7. Ungheria, 8. Francia.

Sportivo dell'Anno 2019, chi è il vincitore, e quali sono i premiati della nostra Polisportiva

 

 

Il 27 Dicembre 2019, si è svolta a Finale Ligure, presso l’Auditorium di Santa Caterina, la cerimonia di premiazione dello “Sportivo dell’Anno 2019”, organizzata dalla Consulta dello Sport del Comune di Finale Ligure, in collaborazione con la Polisportiva del Finale ASD.

 

Sul palco, a premiare, gli atleti meritevoli delle società sportive finalesi erano presenti le autorità:

 

-          Il Presidente della Consulta dello Sport Stefano Schiappapietra;

-          Il Vice Sindaco del Comune di Finale Ligure Andrea Guzzi;

-          L’Assessore allo Sport del Comune di Finale Ligure Claudio Casanova;

-          L’Assesssore del Comune di Finale Ligure Marilena Rosa;

-          Il Delegato CONI per la provincia di Savona Roberto Pizzorno;

-          Il Fiduciario CONI per il Comune di Finale Ligure: Prof. Salvatore Finocchiaro

-          Il Presidente Onorario della Polisportiva del Finale Bruno Zupo.

 

 

vincere l’edizione 2019, presentata da Massimo Crippa, e ad essere proclamato “Sportivo dell’Anno 2019” è stato BIAGIO GRAMMATICOPOLO, giovanissimo tennista finalese del Tennis Club Finale Ligure, che si sta affermando su grandi palcoscenici internazionali, e che chiuderà la sua stagione sportiva intorno alla 65esima posizione della classifica mondiale Under 18.

 

 

 

 

  

Da menzionare anche le tre TARGHE SPECIALI assegnate prima della proclamazione del vincitore:

 

-          Targa Speciale a LE PERLE NERE DI GIUELE, società sportiva che ha ottenuto importanti riconoscimenti in ambito regionale e nazionale aggiudicandosi negli ultimi 2 anni il titolo di Campione Italiana a Squadre di Volteggio;

 

-          Targa Speciale a ALICE CANEPA, tennista che ha iniziato la sua carriera a Finale, dove a 13 anni ha vinto il suo primo titolo italiano. Nella sua lunga carriera ha vinto 22 scudetti, conquistato la 150esima posizione nel ranking mondiale in singolo e la 95esima in doppio. In Italia è stata la n. 3 in singolo. Nel 2019 ha vinto il titolo italiano Over 40 a squadre e si è laureata Campione del Mondo a Squadre nei Mondiali Over 40 disputatisi a Miami lo scorso fine ottobre;

 

-          Targa speciale a LOUISE MARGARETA PAULIN, atleta svedese a Finale da molti anni, che dopo aver visto una gara di bici in discesa ha detto: “io voglio fare quello”, così ha corso la sua prima gara nel 2010, si è fermata nel 2012-2013 per fare a tempo pieno la mamma di due splendide bimbe, per poi riprendere nel 2014. Il 2019 per lei è stato sicuramente un anno da ricordare per l’aver conquistato tantissimi primi posti: Rotura (New Zeland), Val di Fassa, Les Orres (Francia), Whistler (Canada), ed un secondo posto a Zermat (Svizzera). E poi, ancora, a fine settembre a Finale Ligure conquista il Rider Trophy nell’ambito del Trophy of Nation, Ma il 2019 per lei è sicuramente da ricordare per la conquista del titolo EWS MASTER WORLD CHAMPION 2019!

  

 

Ma veniamo a noi e parliamo degli atleti meritevoli delle sezioni e dei settori della nostra Polisportiva del Finale, premiati in questa importante serata dello sport Finalese, in una sala davvero gremita di atleti, tecnici, dirigenti e genitori:

 

 

Per il settore Riviera Aquila Baseball Softball ASD:

 

 

-          medaglie a “Le Aquile della Riviera”, (Arzani Lorenzo, Battaglieri Lorenzo, Battaglieri Matteo, Colla Giovanni, Firpo Maurizio, Sandrone Andrea, Scardino Andrea, Vigo Cesare), che hanno partecipato al Campionato Italiano Serie C Baseball, vincendo il girone Nord-Occidentale con la Squadra del Sanremo BC, promossa in Serie B;

 

 

Per il settore Atletica Run Finale:

 

 

-          medaglie a Patrizia Scimia e Laura Vico per gli importanti risultati ottenuti nelle maratone e nelle ultramaratone e per aver concluso la 100 Km del Passatore e la Maratone de Sables (Marocco);

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Federico Giotti, Campione Italiano Decathlon categoria M35; Campione Italiano Libertas Disco e Giavellotto categoria M35; Campione Italiano UISP Disco e Salto in Lungo M35; Campione Italiano Disco CSI M35; 2° classificato Campionati Italiani UISP 100 metri M35; 2° classificato Campionati Italiani CSI Salto in alto e Peso M35; 3° classificato Campionati Italiani Indoor Pentathlon M35; Record Ligure Decathlon M35 e Record Ligure Pentathlon Indoor M35;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Martina Giordano, Campionessa Italiana Libertas 100 metri Senior; 2^ classificata Campionati Italiani CSI 100 metri Senior; 3^ classificata Campionati Italiani CSI Salto in lungo Senior; 3^ classificata campionati Italiani UISP 100 metri Senior;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI e medaglie alla Squadra Giovanile Femminile, (Nicole Rocca, Jazmin Achucarro, Sara Cullhaj, Vittoria Baudoino, Adelaide Bianco, Sara Baccino, Billeci Chiara, Di Crescenzo Martina e Adelaide Bianco): Campionesse Italiane Libertas, Campionesse Italiane Libertas staffetta 4x100 Cadette; Vice Campionesse Italiane categoria cadette nella 4x100 UISP; Vice Campionessa Italiana Under 10 Libertas Salto in Lungo e 50 metri;   

 

 

Per il settore ASD Arte Ginnastica:

 

 

-           per gli importanti risultati ottenuti ai Campionati Regionali ed ai Campionati Italiani, medaglie a: Sofia Mina, Sara Lanteri, Greta Calliku, Asia Gabossi, Elisa Corti Ivanova, Anna Ramò, Alessia Bolla, Giulia Famularo, Martina Tipoli, Federica Massa, Sveva Fasolo, Martina Pesce, Federica Baldini:

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Francesca Bruzzo 5^ classificata Campionato Regionale nella classifica assoluta Livello LE – Silver; 4^ classificata Campionato Nazionale nella classifica assoluta  Livello LE – Silver; 4^ classificata Campionato Nazionale –specialità cerchio Livello LE – Silver; 9^ classificata Campionato Nazionale – specialità fune Livello LE – Silver; 10^ classificata assoluta regionale al Campionato Regionale Gold individuale; Selezionata per gruppi scelti regionali anni 2009/2010/2011 – Sezione Silver e Gold; CAMPIONESSA ITALIANA nella specialità corpo libero Livello LE – Silver;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Letizia Zanolla: Campionessa Regionale individuale Livello LE -Silver; 3^ classificata ai Campionati Italiani nella classifica assoluta Livello LE -Silver; 2^ classificata ai Campionati Italiani –specialità palla Livello LE -Silver; 3^ classificata ai Campionati Italiani -specialità fune Livello LE -Silver; 2^ classificata ai Campionati Italiani –specialità corpo libero Livello LE -Silver; 7^ classificata al Campionato Regionale Individuale Gold; Selezionata per gruppi scelti regionali anni 2009/2010/2011 - Sezione Silver e Gold;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Andrea Carola e Carlotta Violante tecniche dell’Arte Ginnastica che, pur giovanissime, con impegno, passione e sacrificio hanno ottenuto in pochissimi anni ottimi risultati a livello regionale e nazionale, portando la loro Società, grazie alla promozione di una squadra in Serie B ed una in Serie A, alla 3^ posizione nella classifica regionale;

-          Al settore ASD Arte Ginnastica, TARGA PER MERITI SPORTIVI, per gli importanti risultati ottenuti sia a livello Regionale che Nazionale;

 

 

Per la sezione Volley Team Finale:

 

 

-           TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 14 Femminile per aver giocato una stagione ricca di soddisfazioni, per un gruppo molto giovane che ha ottenuto il titolo di Campione Territoriale 2018-2019;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 13 maschile 3Vs.3: un gruppo giovane che con grande impegno e lavoro in palestra ottiene il titolo di Campione Territoriale 2018-2019;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 14 Maschile per una stagione entusiasmante che li ha visti vincere il titolo di Campione Territoriale 2018-2019 ed arrivare ad un passo dalle Finali Nazionali;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 16 Maschile che ha giocato una nuova grande stagione; gruppo che si è nuovamente aggiudicato il titolo di Campione Territoriale 2018-2019, laureandosi Vice Campione Regionale;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 18 Maschile, un gruppo che partendo dall’attività di “palla rilanciata” nel corso di circa 10 anni ha raggiunto risultati di ottimo livello. La stagione 2018-2019 li ha portati ad ottenere il titolo di Vice Campione Territoriale accedendo alle Finali Regionali;

-          Alla sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI per gli importanti risultati conseguiti negli anni e per l’importante riconoscimento del Marchio di Qualità Argento per il settore giovanile.

Alice Dorotea Colella ci racconta il Mondiale di Kettlebell 2019

 

Dal 24 al 26 maggio 2019, si sono svolti a Dublino i Campionati Mondiali di Kettlebell Lifting della WKSF, World Kettlebell Sport Championship, IRELAND 2019.

 

La sezione Only Kettlebell della Polisportiva del Finale era presente con tre atlete in gara, recentemente raccontate come atlete e come donne nella nostra rubrica Pink Power, per gli eccezionali risultati sportivi finora ottenuti. Stiamo parlando di:

 

 

  • Alice Dorotea Colella, (a destra nella foto), che ha gareggiato nella competizione di Biathlon 20 + 20 kg, conquistando l’argento nella categoria 75 Kg Elite, con 97 slanci e 118 strappi;

 

  • Dèbora de Lima Barbosa, (in mezzo), che ha affrontato lo slancio completo 16 + 16 kg, ottenendo il bronzo nella categoria 65 kg Amatori con 53 ripetizioni;

 

  • Daniela Messina, (a sinistra nella foto), che ha affrontato lo snatch, strappo, 16 kg, conquistando l’oro nella categoria 52 kg Amatori con 173 ripetizioni.

 

Abbiamo quindi chiesto ad Alice Dorotea Colella, di raccontarci come lei e le sue compagne di squadra abbiano vissuto questo Mondiale, che ribadisce con forza le loro capacità e determinazione:

 

“A livello generale è stato un mondiale molto intenso; personalmente è stato molto impegnativo a livello psicologico, sia prima della competizione che durante, e posso dire di non aver mai sofferto la gara come in questa occasione, sia fisicamente che mentalmente.

Non ricordo di essere mai arrivata così tanto tesa ad una gara, tanto da essere stata sfiorata dall’idea di ritirarmi, nè di esserne mai uscita così provata e stanca fisicamente”.

 

 

Prosegue Alice Dorotea, che non era di certo alla sua prima competizione mondiale, ma che anzi era già stata Campionessa del Mondo a Vanzaghello nel 2018, nella stessa categoria:

 

“Quest’anno il livello è stato davvero molto alto, sia per quanto riguarda le atlete delle categorie Elite che per quelle delle categorie Amatori, con donne e anche tante ragazze che sollevavano chili veri con grandi numeri nelle ripetizioni; le donne si sono fatte sentire sia a livello di ripetizioni che di tonnellaggio passando davanti anche a tanti uomini e con l'esordio per il settore femminile con ghirie da 24 Kg e prestazioni in grado di intimorire buona parte degli atleti del settore maschile.

 

Penso di poter parlare a nome non solo mio, ma anche di Debora e Daniela, nel dire che la nostra sensazione, in generale, è stata quella di aver preso parte ad una sessione di gare in cui la tensione era veramente ai massimi livelli. Il mio obiettivo era quello di fare l’International Class e anche quest' anno ci sono arrivata veramente vicino; l’ho perso per pochissimi punti e ritengo che questa volta ciò non sia stato dovuto ad un errore personale. Sono, infatti, certa che la mia preparazione fosse alta.

Purtroppo, secondo me, (ed anche secondo altre atlete con cui ho avuto modo di confrontarmi), il problema è stato a livello di gestione delle tempistiche di gara:

 

alle atlete che affrontavano il Biathlon, tra lo slancio e lo strappo è stata concessa solo un’ora e un quarto di recupero, che è davvero pochissimo e comunque un tempo non sufficiente per poter recuperare 10 minuti di sforzo così intenso con 40 chili sulle braccia.

Ritengo che, se avessi avuto anche solo mezz’ora in più per poter recuperare, sarei sicuramente riuscita a soddisfare le mie aspettative.

Per cui anche se mi resta l'amaro in bocca per quanto riguarda il punteggio finale, posso dire di essere felice del mio piazzamento sul podio che durante la gara non credevo di aver conquistato, avendo come al solito sottovaluto le mie performance e le mia capacità.

 

 

 

Ci tengo a ribadire quello che ho sostenuto mi abbia dato forza, appena terminato il Mondiale: non tutti possono salire in pedana ad un mondiale, non solo per un discorso di livello delle proprie prestazioni fisiche, ma anche e soprattutto per lo sforzo mentale, lavorativo ed economico che esso richiede; e forse ad avermi spinto a gareggiare è stata proprio questa consapevolezza: non tutti potevano permettersi di essere lì, staccare dal lavoro, avere il permesso di prendere e andare in Irlanda per 5 giorni, avendo alle spalle il supporto necessario per poter affrontare tutto ciò. Quando hai questo, il sostegno della tua famiglia, degli amici e dei colleghi che per 5 giorni ti hanno sostituito sul lavoro perché credono in te e sanno che puoi fare parte di una pedana così importante, tra gli atleti migliori del mondo, allora esegui per provare che sei il migliore piuttosto che uno dei migliori.

 

E’ stato questo il motivo per cui non ho rinunciato a salire in pedana e ho affrontato con gioia la competizione, onorata di essere lì, in quel momento; lo sport è una gioia, non una sofferenza, però la sofferenza nello sport fa parte del gioco, un po’ come il cane che si morde la coda. In fondo si dice che chi non risica non rosica ed è proprio nell’affrontare le difficoltà che poi a volte si riesce a trovare la soddisfazione più grande, nel mio caso mondiale. Anche se non ho vinto l’oro, posso dire che il mio argento l'ho conquistato davvero lottando fino alla fine con le unghie e con i denti, inconsapevolmente perché non pensavo di farcela, ma io ero lì per me stessa, con il podio come obiettivo e sono andata avanti per vincere.

 

La cosa bellissima è che questo Mondiale è stato organizzato da persone genuine, belle, vere, che mi sono piaciute, facenti parte della AKSI, Associazione Kettlebell Sport Irlandese. L’ultima volta che ero stata a Dublino è stata 15 anni fa e sono rimasta piacevolmente colpita dall’aver trovato di nuovo un’Irlanda, fresca, bella, che mi ha lasciato il cuore pieno di positività, permettendomi di vivere una grande esperienza. Posso dire a nome mio e delle altre ragazze che ci siamo divertite, che questa esperienza è stata profonda e ci ha unite tanto: eravamo lì l’una per l’altra, per sostenerci, fare il video della gara dell’amica o anche solo tenerci una per l’altra la bottiglietta dell’acqua e per aiutarla quando sappiamo di servirle e se capiterà un’altra occasione di gara, sarò ben felice di poterla condividere di nuovo con loro.

 

E poi c’è Christian Borghello il nostro Coach, che come sempre è stato fondamentale, sostenendoci molto a livello di testa e aiutandoci a non mollare mai e a combattere per noi stesse. Christian è davvero il collante della squadra!”.

 

 

 

Concludendo, Alice Dorotea, che ha preso giugno come mese sabbatico dal Kettlebell, per poi ritornare ad allenarsi a luglio e agosto nella nostra Finale Ligure, One to One con Christian al fine di migliorare sia a livello generale che su aspetti molto specifici, su particolari che ci dice esserle sfuggiti afferma: “Questo per me è stato il Mondiale della maturità, difficile e complicato, ma con una prova superata alla grande!”

 

Nel ringraziare la nostra splendida Alice Dorotea Colella, per il tempo che ci ha dedicato, ci teniamo a dire che la Polisportiva del Finale e, ne siamo certi, tutta la nostra Finale Ligure, è davvero orgogliosa di poter annoverare tra le proprie sezioni, la Only Kettlebell di Christian Borghello, nella quale militano tre atlete, ragazze, donne, di così grande spessore, anzi, è proprio il caso di dirlo, di spessore mondiale!

 

 

 

Polisportiva del Finale super premiata alla Festa dello Sportivo dell'Anno 2018 e vince Carola Maccagno!

 

Giovedì 27 Dicembre all'Auditorium di Santa Caterina, in Finalborgo, si è svolta la premiazione dello Sportivo dell'Anno 2018, evento organizzato dalla Consulta dello Sport in collaborazione con l'assessorato allo Sport del Comune di Finale Ligure.

 

Tantissimi le eccellenze tra gli atleti, gli istruttori e i dirigenti della Polisportiva del Finale che sono stati premiati dalla Vice Sindaco Clara Bricchetto, dall'Assessore allo Sport Claudio Casanova e dal fiduciario Coni Prof. Salvatore, Finocchiaro, premiato anch’esso con una targa speciale per aver dedicato la sua vita all'insegnamento, allo studio e alla sana crescita dei giovani nel mondo dello sport.

 

Tra i nostri premiati ecco dunque quelli di maggior rilievo, che meritano una menzione speciale e tra cui ben tre eccellenze tutte al femminile, compresa la vincitrice 2018:

 

Anabel Vitale del settore Atletica Run Finale e Alice Colella della sezione Only kettlebell premiate entrambe con una TARGA D’ARGENTO; il Presidente Onorario della Polisportiva Bruno Zupo è stato premiato con una TARGA SPECIALE; ed infine la vincitrice dello SPORTIVO DELL’ANNO 2018, CarolaMaccagno cresciuta nella sezione Scherma Leon Pancaldo sotto la guida del grande Maestro Sergio Nasoni ed ora approdata alla prestigiosa Scuola di Scherma Isef Eugenio Meda di Torino!

 

Di seguito l’elenco completo di tutti i nostri premiati:

 

Per il settore della Polisportiva del Finale di baseball e softball "AQUILA SOFTBALL E BASEBALL FINALE LIGURE":

- Manuel Pescarolo, Alessandro Arzani e Sorwar Hossain: medaglia per l'impegno ed i risultati ottenuti con il gruppo Under 15;

- Lorenzo Arzani, Matteo Battaglieri, Alessandro Nardo e Elia Mazzon: medaglia per l'impegno ed i risultati ottenuti con il gruppo Under 18, partecipando alle finali nazionali di categoria;

- Marianna Battaglieri, Coach "CUBS": targa per aver saputo infondere nei giovani "CUBS" Under 12 grinta ed esperienza ottenendo con loro importanti risultati;

- Luciano "Rouge" Pescarolo, Manager "CUBS": targa per aver condotto con estrema dedizione e costanza per tutta la stagione sportiva la squadra Under 12 fino alle Finali Nazionali;

-Under 12, Amatori del Softball Aquila: targa e medaglie a Leonardo Bremi, Benedetto Fiaschi, Davide Fiaschi, Alberto Gallo, Matteo Gallo, Amad Hossain, Emanuele Marchi, Matteo Mascarino, Alessandro Mondina, Lorenzo Oddone e Solimini Francesco, Coach Marianna Battaglieri, per aver condotto una stagione entusiasmante, da Finale Ligure alle Finali Nazionali di Categoria.

 

Per il settore della Polisportiva del Finale di tiro con l'arco "ARCIERI DEL FINALE":

- Walter Barducci: medaglia in quanto Vincitore Trofeo dei Liguri - categoria cacciatori - arco ricurvo;

- Antonino Frassica: medaglia in quanto Vincitore Trofeo dei Liguri - categoria cacciatori - arco storico;

- Claudio Pastorino: medaglia in quanto 2° classificato Campionato italiano - categoria cacciatori - arco nudo;

- Roberto Maritano: medaglia in quanto Campione Ligure - categoria Arco Istintivo.

 

Per il settore della Polisportiva del Finale di pesca sportiva "A.P.S. GARISTI 93":

- Claudio Massabò: medaglia in quanto 3° classificato al Campionato Italiano trota torrente - Categoria Under 18;

- Andrea Corradini, pescatore: targa Campione del Mondo 2018 - Specialità trota torrente;

- A.P.S.D. Garisti 93 Finale Ligure: targa per gli importanti risultati ottenuti nella stagione sportiva che li ha laureati Vice Campioni del Mondo.

 

Per la sezione della Polisportiva del Finale di Aikido "SCUOLA AIKIDO FINALE LIGURE E TOVO SAN GIACOMO":

- Giampaolo Cenisio, Maestro di Aikido: targa per l'importante impegno sociale e sportivo nello sviluppo della disciplina dell'Aikido che lo hanno portato ad ottenere il grado di 6° dan;

Roberto Vidimari, Maestro di Aikido: targa per la costanza, l'impegno e l'importante lavoro di sviluppo della disciplina dell'AIKIDO soprattutto con i bambini.

 

Per il settore della Polisportiva del Finale di Ginnastica Ritmica A.S.D. ARTE GINNASTICA:

- A.S.D. Arte Ginnastica: targa per gli importanti risultati ottenuti sia a livello regionale che nazionale;

- Sveva Fasolo: medaglia in quanto 9^ classificata ai Campionati Italiani all'attrezzo fune;

- Federica Baldini: medaglia in quanto 14^ classificata ai Campionati Italiani categoria All Around, convocata per i collegiali nazionali;

- Martina pesce: medaglia in quanto 3^ classificata ai Campionati Italiani categoria LA e 4^ classificata nella categoria AA;

- Martina Tipoli: medaglia in quanto Campionessa regionale LA;

- Noemi Panciroli: medaglia in quanto Campionessa Regionale LB;

- Francesca Bruzzo: medaglia in quanto Campionessa Regionale LA.

 

Per il settore della Polisportiva del Finale di atletica "ATLETICA RUN FINALE LIGURE":

- Martina Giordano, Velocista: targa in quanto Campionessa Italiana CSI 100 mt - 2^ classificata ai Campionati Italiani UISP 100 mt - 3^ classificata ai Campionati Italiani Libertas 200 mt e staffetta 4x100;

- Anabel Vitale, velocista: TARGA D'ARGENTO: atleta di soli 15 anni che nella stagione appena conclusa ha confermato le sue grandi doti sportive laureandosi Campionessa Ligure negli 80hs, nel salto in lungo, nel pentathlon e nella staffetta 4x100 e completando la stagione con il titolo di Campionessa Italiana nel Salto in Lungo.

 

Per la sezione della Polisportiva del Finale di basket "FINALE BASKET CLUB":

- Vittorio Schiappacasse, Coach: targa per la passione, l'impegno nella crescita dei settori giovanili e per i risultati ottenuti con la squadra Under 14 M Finale Basket;

- Under 14 M Finale Basket: targa per aver giocato una stagione entusiasmante che li ha portati ad ottenere il titolo di Vice Campione Regionale e medaglie a Pietro Caneto, Alessio Bianchi, Pietro Marinelli, Matteo Mariani, Matteo Trespine, Christian Novelli, Andrea Cenere, Mattia Ravera, Nicolò Bruzzo, Daniele Genesio, Pietro Castellazzi, Nicolò Ferrabone e Pietro Benne, Coach Vittorio Schiappacasse.

 

Per la sezione della Polisportiva del Finale di pallavolo: "VOLLEY TEAM FINALE":

- Under 14 M, V. T. F.: targa e medaglie per una nuova stagione sportiva che li ha portati a laurearsi Campioni Territoriali, Vice Campioni Regionali e ad accedere per il secondo anno consecutivo alle Finali Nazionali di Catania; medaglie a Federico Gallo, Federico Cosenzio, Luigi Grillo, Nicola Agapitos, Nicolò Ellena, Alessandro Cerruti, Leonardo Bruzzone, Giacomo Toso, Daniel Folliero, Mattia Depedrini e Alessandro Dondo, Coach Marco Savio e Andrea Paroli;

- Under 12mix, V. T. F.: targa e medaglie per una stagione di grande soddisfazione che li ha portati ad ottenere il titolo di Campione Territoriale 2017-2018; medaglie a Athena Cardenas, Natalia Chiarelli, Francesco Fadda, Samanta Dakoli, Giada Cattaneo, Anna Berruti, Alessandro Dondo, Pietro Badano, Giacomo Toso, Livia Folco, Sara Robatto, Luca Bason, Alessandro Vero, Gabriel Messina, Fabrizio Mirialdo, Luca Parodi, Ludovica Corna, Sara Delbalzo, Alessia Bennini, Thea Bruzzone, Coach Daria Molina;

- Under 13 M 3vs3 e 6vs6, V. T. F.: targa e medaglie per aver condotto una stagione entusiasmante che li ha portati a vincere il titolo di Campioni Territoriali e Vice Campioni Regionali e di raggiungere un bellissimo 10° posto alle Finali Nazionali di Corigliano Calabro; medaglie a Giacomo Toso, Federico Cosenzio, Daniel Folliero, Nicola Agapitos, Niccolò Ellena, Mattia Depedrini, Alessandro Dondo e Leonardo Bruzzone, Coach Marco Savio e Andrea Paroli;

- Under 16 M, V. T. F.: targa e medaglie per aver condotto una stagione sportiva ricca di soddisfazioni che li ha visti laurearsi Campioni Territoriali e Vice Campioni Regionali sfiorando l'accesso alla Finale Nazionale; medaglie aFrancesco Testa, Andrea Mantero, Giovanni Grillo, Luca Cosenzio, Fabio Toso, Jacopo Gualberti, Federico Gallo, Niccolò Ellena, Lorenzo Schiappapietra, Matteo Mirotta, Luigi Grillo, Luca Schiappapietra, Matteo Perata, Jacopo Monachella, Coach Andrea Paroli e Virginia Ciarlo;

- 1^ Divisione Maschile V. T. F.: per aver condotto una stagione entusiasmante che li ha portati a conquistare il titolo di Campione Territoriale e la promozione in Serie D; medaglie a Matteo Rescigno, Pietro Aicardi, Davide Mantero, Mattia Pievani, Luca Cosenzio, Giovanni Grillo, Francesco Testa, Eden Cano, Jacopo Gualberti, Matteo Mirotta, Lorenzo Schiappapietra, Samuele Pezzoli, Andrea Mantero, Fabio Toso, Leonardo Ciarlo, Coach Andrea Paroli e Virginia Ciarlo;

- U14 F, V. T. F.: per aver condotto una stagione entusiasmante per un gruppo molto giovane che le ha portate ad ottenere il titolo di Vice Campione Territoriale; medaglie a Anna Berruti, Livia Folco, Ginevra Scaramozzi, Annamaria Arnautu, Paola Castellino, Giada Cattaneo, Sara Robatto, Chiara Angeleri, Ludovica Corna, Agnese Ferrari, Ludovica Calandriello e Giorgia perata, Coach Alessandro Giordano.

 

Per la sezione della Polisportiva del Finale di kettlebell "ONLY KETTLEBELL":

- Christian Borghello, Kettlebell Lifter: targa ad un atleta per il quale non esistono più aggettivi; questo il suo 2018: Campione Italiano Elite categoria Slancio Completo e Biathlon 87 kg; Campione Europeo Elite categoria Slancio Completo e Biathlon 87 kg; Vincitore Coppa Italia;

- Debora De Lima Barbosa, Kettlebell Lifter: targa per aver ottenuto il titolo di Campionessa Europea Amatori kg 65 categoria Slancio Completo;

- Alice Colella, Kettlebell Lifter: TARGA D'ARGENTO per un anno con risultati a dir poco straordinari che l'hanno consacrata nel panorama mondiale e l'hanno vista conquistare il titolo di Campionessa Europea di Biathlon 75 kg Categoria Elite, Campionessa del Mondo Biathlon 75 kg Categoria Elite;

- Oleh Ilika: TARGA SPECIALE in quanto Fondatore e Presidente del WORLD KETTLEBELL SPORT FEDERATION, allenatore della Nazionale Italiana Campione del Mondo, allenatore di Christian Borghello il cui motto è "Non è mai troppo tardi per iniziare, non è mai il momento giusto per smettere!".

 

Per la sezione della Polisportiva del finale di scherma "SCUOLA DI SCHERMA LEON PANCALDO":

- Enea Bruzzone, spadista: targa per gli importanti risultati ottenuti sia a livello regionale che nazionale nella categoria maschietti

- Carola Maccagno, spadista; SPORTIVO DELL'ANNO 2018 per l'impegno, la costanza, i sacrifici, la passione e le indubbie doti tecniche che confermano e proiettano Carola verso un futuro che AUGURIAMO sia ricco di grandi soddisfazioni; cresciuta nella Leon Pancaldo, approdata in questa stagione alla prestigiosa Scuola di Scherma Isef Eugenio Meda di Torino dove recentemente ha ottenuto importanti risultati in Coppa del Mondo.

 

Premi ricevuti dai Dirigenti della polisportiva del Finale:

- Giorgio Paroli, Dirigente: targa per l'impegno e la passione che ogni giorno mette all'interno della Polisportiva e per gli importanti risultati ottenuti negli anni con il Volley Team Finale;

- Bruno Zupo, Presidente Onorario: TARGA SPECIALE per l'impegno, la passione, l'esempio e per gli importanti risultati ottenuti a favore del mondo dello sport finalese.

Copyright © 2007 - 2020.
Polisportiva del Finale ASD - Tel/Fax 019.4508237 - C.F./P.IVA 00954260097