Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

 

 

Meteo

News

Scherma: ricco bottino di medaglie a Savona per la Leon Pancaldo

 

Lo scorso weekend, Sabato 1 e Domenica 2 febbraio, si sono svolte, a Savona, presso la palestra della Savona Scherma, le prove di Fioretto e Spada con la partecipazione di oltre 150 atleti liguri nelle 2 armi.

 

Tra questi i valorosi atleti della Scuola di Scherma Leon Pancaldo del Maestro Sergio Nasoni, sono tornati a casa con un ricco bottino di medaglie che li ha resi i veri protagonisti di questo weekend di gara.

 

A rompere il ghiaccio sono stati l’atleta Beatrice Cavaleri Marson (2005), ed Enrico Campanile (master) categoria assoluti il giorno sabato 1 febbraio.

 

Mentre, il secondo giorno, Domenica 2 febbraio le danze sono state aperte per la categoria ragazze-allieve (2006-2007) da Letizia Bragato (2007) che dopo aver fatto scintille durante il girone classificandosi prima si è poi fermata ad un passo dalla semifinale.

Contemporaneamente si è vista in pedana anche Giulia Gosio (2007) che dopo un inizio non ottimale si è aggiudicata passo dopo passo il gradino più alto del podio arrivando prima anche nella sua categoria aggiudicandosi così l’opportunità di rappresentare la Liguria nel prossimo Trofeo Coni delle regioni.

 

Stessa strada anche per Enea Bruzzone categoria giovanissimi (2008) che oltre ad essersi aggiudicato il trofeo Giorgio Faldini per i suoi successi dell’anno passato, ha anche vinto la gara prendendo solo tre stoccate durante l’intera competizione aggiudicandosi così il primo posto.  

 

Podio anche per Maddalena Ottolia categoria giovanissime (2008) che non si aggiudica l’accesso alla finale per solo due stoccate guadagnandosi comunque un ottimo terzo posto.

 

Medaglia di bronzo anche per Mattia Tedesco che si ferma alla semifinale perdendo con il vincitore della gara.

 

Alla gara hanno partecipato anche Sebastiano Orioli ed Edoardo Marchi nella categoria ragazzi (2007) e Cecilia Degli Innocenti (giovanissime 2008).

 

I giovani atleti della Leon Pancaldo sono consapevoli che non sarebbe stato possibile aggiudicarsi questi eccellenti risultati senza gli insegnamenti e l'importante sostegno del loro grande Maestro Sergio Nasoni!! Bravi ragazzi!!!! 

 

Aikido - Stage degli esami per i bambini di Finale, Tovo e Villanova

 

Si è svolto questa domenica, 2 febbraio 2020, lo stage degli esami dei bambini della Scuola di Aikido di Finale Ligure, Tovo San Giacomo e Villanova d'Albenga, sezione della Polisportiva del Finale.

 

Quest'anno ad ospitare i ragazzi è stato il dojo Shin Ken di Tovo San Giacomo; lo stage, momento di studio ed approfondimento di nuove tecniche per i ragazzi è stato tenuto, come tutti gli anni, dai due Maestri della Scuola Aikido: Giampaolo Cenisio e Roberto Vidimari, coadiuvati dalla presenza dell'assistente Silvia Puppo e con la gradita partecipazione di Marco, cintura nera che ha partecipato attivamente all'allenamento.

 

La lezione del mattino ha visto gli oltre 30 bambini presenti, cimentarsi per quasi due ore con nuove tecniche, anche di livello un po' più avanzato rispetto a quelle che vengono insegnate durante le lezioni normali al fine di preparare gli esami. Per consentire una pratica adeguata al livello, in alcuni momenti i ragazzi sono stati suddivisi in due gruppi, (cinture da bianca a gialla nel primo e cinture da gialla-arancio a blu nel secondo), che hanno visto l'alternarsi dei due maestri. 

 

Altro momento importante quello della pausa, organizzata in collaborazione con la Pro Loco di Tovo San Giacomo che ha allestito parte della tensostruttura ad area pranzo e servito primo, secondo e dolce ad istruttori ed atleti, con simpatia e prendendosi cura dei bambini. I ragazzi, forse anche sapendo di essere "sotto esame" hanno mantenuto un comportamento disciplinato e corretto, come solo le arti marziali possono insegnare, seppur divertendosi e stando in compagnia. Lo stesso clima è stato mantenuto anche nel dopo pranzo, in cui sono stati accompagnati in una breve passeggiata e fino al parco giochi, per qualche momento di gioco libero e svago.

 

 

Dopo la pausa i ragazzi hanno reindossato i loro Keikoji (ji=tute, keiko=da allenamento), e hanno iniziato la seconda lezione della giornata, con esercizi più tranquilli di Kinorenma, respirazioni e rilassamento. Dopo circa mezz'ora i Maestri li hanno di nuovo suddivisi in gruppi in base al grado, per poterli esaminare.

 

 

Alle 16.15 la lezione è stata aperta ai genitori e alle famiglie dei ragazzi, che di nuovo a gruppo unico hanno fatto una breve dimostrazione delle tecniche sperimentate durante la giornata. A questi sono seguiti alcuni esercizi più "leggeri" in cerchio, che rafforzano l'esperienza di gruppo, e non per ultimo consentono a tutti gli spettatori di vedere bene ciò che viene fatto.

 

Come sempre, poi, la lezione è terminata con le respirazioni ed il saluto, ma questa volta i ragazzi non sono usciti subito dal tatami (tappeto giapponese da allenamento), per andare a cambiarsi, perchè era il momento di conoscere gli esiti degli esami e consegnare le cinture a quanti hanno conseguito un nuovo grado nel momento dell'esame. I Maestri Cenisio e Vidimari hanno quindi invitato davanti a loro i ragazzi a gruppi, in ordine di grado, spiegando loro in seizà (in ginocchio con schiena dritta e mani sulle ginocchia=posizione del saluto), cosa hanno migliorato e suggerendo qualche consiglio per la pratica futura, rapportato ovviamente all'età e al grado dell'allievo, esaltando quanto di positivo egli ha fatto e indirizzandolo a migliorarsi; nell'Aikido, infatti, l'allievo non viene mai criticato e penalizzato quando sbaglia, ma anzi gli si suggerisce sempre qualcosa di positivo, in un'ottica di costante e continuo miglioramento.

 

Al termine della consegna delle cinture ai bambini, sono stati, invece, consegnati i diplomi a due praticanti che hanno sostenuto l'esame allo stage degli adulti del Maestro Cenisio lo scorso 1° dicembre: complimenti a Nicolò, allievo del Maestro Cenisio che ha ottenuto il grado di 6° Kyu, entrando a far parte del mondo dei grandi, infatti il 6° Kyu è il primo degli esami che si sostiene nella pratica con gli adulti; mentre Silvia ha ottenuto il grado di 1° Kyu, ultimo esame che precede la cintura nera. Come ha detto il Maestro Cenisio, sono rari, anzi quasi rarissimi, nel mondo dell'Aikido, gli atleti che iniziando da bambini, proseguono per così tanti anni nella pratica sino a giungere ad un livello avanzato, questo perchè la pratica dell'Aikido richiede tempo, impegno e costanza e occorre per andare avanti perseverare molto.

 

I Maestri Giampaolo e Roberto, insieme a Silvia, ringraziano la Pro Loco di Tovo San Giacomo per l'organizzazione del pranzo, Marco che ha praticato con noi, i genitori, gli amici e le famiglie che hanno partecipato all'evento e soprattutto i bambini per l'aver dimostrato in questa giornata, di essere stati educati, attenti, ed aver imparato quanto è stato loro trasmesso! Bravi ragazzi!!!!!!!!!!!!!!!

 

 

Ma gli appuntamenti della nostra Scuola Aikido non finiscono qui, anzi il calendario per questa seconda parte dell'Anno Sportivo è ancora molto ricco ed interessante; ci rivediamo infatti:

 

- Domenica 9 Febbraio a Genova allo stage per adulti tenuto dai Maestri Giampaolo Cenisio 6° dan e Lo Nano; Francesco 5° dan;

 

- Domenica 1 Marzo a Tovo San Giacomo con un appuntamento dedicato ai più piccoli dei nostri corsi di Finale, Tovo, Villanova e Feglino, ovvero i bimbi dai 3 ai 5 anni che trascorreranno con noi un pomeriggio all'insegna di Aikido, gioco e con Festa di Carnevale e merenda a seguire;

 

- Domenica 29 Marzo col tradizionale appuntamento "Aikido a Merenda", ovvero lo stage per bambini aperto a tutti i dojo, tenuto come ogni anno dal Maestro Roberto Vidimari a Tovo San giacomo;

 

 - poi sarà la volta a Finale, Sabato 2 e Domenica 3 Maggio dello Stage con la Maestra Donatella Lagorio 6° dan Shihan, Membro della direzione Didattica rivolto agli adulti ed ai ragazzi più grandi;

 

- e ancora Domenica 7 giugno dello stage Nazionale per Bambini (uno dei soli 3 organizzati in Italia), che sarà tenuto, sempre a Finale, dal Maestro Domenico Zucco Shihan, 7° dan, Membro della Direzione Didattica e Responsabile Nazionale per la didattica rivolta ai bambini;

 

ma non finisce qui e allora rimanete sintonizzati e continuate a seguirci anche sulle nostre pagine Facebook:

 

- Aiki Dojo di Finale Ligure: https://www.facebook.com/aikidofinaleligure/

 

- dojo Shin Ken di Tovo San Giacomo: https://www.facebook.com/AikidoTovoSanGiacomo/

 

- Shin Gi Tai Dojo di Villanova d'Albenga:  https://www.facebook.com/aikidovillanovadalbenga/

 

- Aikido per bambini dai 3 ai 5 anni: https://www.facebook.com/AikidoperBimbidai3ai5anni/

 

e su Instagram: DOJO-SHIN-KEN ROBERTO VIDIMARI.

Arte Ginnastica: 12 podi alla prima di campionato regionale Silver

 

Domenica 2 febbraio è iniziato il Campionato Regionale per l'A.S.D. Arte Ginnastica, settore della Polisportiva del Finale, che in questa prima gara ha visto gareggiare con grinta e determinazione le sue ginnaste a Quiliano per i livelli Silver LA, LB e LC.

 

Ed è stato un inizio campionato col botto, grazie alla bravura e voglia di vincere di queste giovanissime atlete, che ha regalato alla ritmica finalese ben 12 podi in diversi livelli e categorie:

 

Livello Silver LA:

categoria A1:

- 6° posto per CATERINA COLMAN;
- 9° posto per SARA BAYOUMI;
- 20° posto per NINA CANCEDDA;

 categoria A2: 

- Medaglia d'Argento per LAVINIA BERTA; 
- 7° posto per SOFIA MINA;
- 9° posto per SARA LANTERI; 
- 11° posto per ANAHI GABOSSI; 
- e 19° posto per GAIA RONCO;

categoria A3:

- Medaglia d'Oro per GRETTA CALLIKU;
- Medaglia d'Argento per ASJA GABOSSI; 
- 5° posto per ALESSANDRA GAROFALO;
- e 9° posto per GINEVRA VIOLA;

categoria A4: 

- Medaglia d'Oro per ELISA CORTI IVANOVA; 
- Medaglia di Bronzo per GIORGIA SCARAMOZZI;

categoria J3: 

- Medaglia d'Oro per ANNA RAMÓ;

categoria S1: 

- Medaglia d'Oro per ALESSIA BOLLA.

 

Livello Silver LB:

categoria A2: 

- Medaglia di Bronzo per ARIANNA CIOÈ;

categoria J1: 

- Medaglia d'Oro per EMMA CAFFARENA.

 

Livello Silver LC:

categoria J2: 

- Medaglia d'Oro a pari merito per MARTINA TIPOLI E FEDERICA MASSA; 

- 4° posto per DEBORA BENNE, che ha ottenuto il terzo punteggio in gara nonostante abbia voluto gareggiare seppur con la febbre altissima! Bravissima Debby!!!!

categoria S2: 

- Medaglia d'Oro per CARLOTTA BOIGA.

 

E allora che dire..... i risultati parlano da soli! Grandissime ragazze belle!!!

 

Sportivo dell'Anno 2019, chi è il vincitore, e quali sono i premiati della nostra Polisportiva

 

 

Il 27 Dicembre 2019, si è svolta a Finale Ligure, presso l’Auditorium di Santa Caterina, la cerimonia di premiazione dello “Sportivo dell’Anno 2019”, organizzata dalla Consulta dello Sport del Comune di Finale Ligure, in collaborazione con la Polisportiva del Finale ASD.

 

Sul palco, a premiare, gli atleti meritevoli delle società sportive finalesi erano presenti le autorità:

 

-          Il Presidente della Consulta dello Sport Stefano Schiappapietra;

-          Il Vice Sindaco del Comune di Finale Ligure Andrea Guzzi;

-          L’Assessore allo Sport del Comune di Finale Ligure Claudio Casanova;

-          L’Assesssore del Comune di Finale Ligure Marilena Rosa;

-          Il Delegato CONI per la provincia di Savona Roberto Pizzorno;

-          Il Fiduciario CONI per il Comune di Finale Ligure: Prof. Salvatore Finocchiaro

-          Il Presidente Onorario della Polisportiva del Finale Bruno Zupo.

 

 

A vincere l’edizione 2019, presentata da Massimo Crippa, e ad essere proclamato “Sportivo dell’Anno 2019” è stato BIAGIO GRAMMATICOPOLO, giovanissimo tennista finalese del Tennis Club Finale Ligure, che si sta affermando su grandi palcoscenici internazionali, e che chiuderà la sua stagione sportiva intorno alla 65esima posizione della classifica mondiale Under 18.

 

 

 

 

  

Da menzionare anche le tre TARGHE SPECIALI assegnate prima della proclamazione del vincitore:

 

-          Targa Speciale a LE PERLE NERE DI GIUELE, società sportiva che ha ottenuto importanti riconoscimenti in ambito regionale e nazionale aggiudicandosi negli ultimi 2 anni il titolo di Campione Italiana a Squadre di Volteggio;

 

-          Targa Speciale a ALICE CANEPA, tennista che ha iniziato la sua carriera a Finale, dove a 13 anni ha vinto il suo primo titolo italiano. Nella sua lunga carriera ha vinto 22 scudetti, conquistato la 150esima posizione nel ranking mondiale in singolo e la 95esima in doppio. In Italia è stata la n. 3 in singolo. Nel 2019 ha vinto il titolo italiano Over 40 a squadre e si è laureata Campione del Mondo a Squadre nei Mondiali Over 40 disputatisi a Miami lo scorso fine ottobre;

 

-          Targa speciale a LOUISE MARGARETA PAULIN, atleta svedese a Finale da molti anni, che dopo aver visto una gara di bici in discesa ha detto: “io voglio fare quello”, così ha corso la sua prima gara nel 2010, si è fermata nel 2012-2013 per fare a tempo pieno la mamma di due splendide bimbe, per poi riprendere nel 2014. Il 2019 per lei è stato sicuramente un anno da ricordare per l’aver conquistato tantissimi primi posti: Rotura (New Zeland), Val di Fassa, Les Orres (Francia), Whistler (Canada), ed un secondo posto a Zermat (Svizzera). E poi, ancora, a fine settembre a Finale Ligure conquista il Rider Trophy nell’ambito del Trophy of Nation, Ma il 2019 per lei è sicuramente da ricordare per la conquista del titolo EWS MASTER WORLD CHAMPION 2019!

  

 

Ma veniamo a noi e parliamo degli atleti meritevoli delle sezioni e dei settori della nostra Polisportiva del Finale, premiati in questa importante serata dello sport Finalese, in una sala davvero gremita di atleti, tecnici, dirigenti e genitori:

 

 

Per il settore Riviera Aquila Baseball Softball ASD:

 

 

-          medaglie a “Le Aquile della Riviera”, (Arzani Lorenzo, Battaglieri Lorenzo, Battaglieri Matteo, Colla Giovanni, Firpo Maurizio, Sandrone Andrea, Scardino Andrea, Vigo Cesare), che hanno partecipato al Campionato Italiano Serie C Baseball, vincendo il girone Nord-Occidentale con la Squadra del Sanremo BC, promossa in Serie B;

 

 

Per il settore Atletica Run Finale:

 

 

-          medaglie a Patrizia Scimia e Laura Vico per gli importanti risultati ottenuti nelle maratone e nelle ultramaratone e per aver concluso la 100 Km del Passatore e la Maratone de Sables (Marocco);

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Federico Giotti, Campione Italiano Decathlon categoria M35; Campione Italiano Libertas Disco e Giavellotto categoria M35; Campione Italiano UISP Disco e Salto in Lungo M35; Campione Italiano Disco CSI M35; 2° classificato Campionati Italiani UISP 100 metri M35; 2° classificato Campionati Italiani CSI Salto in alto e Peso M35; 3° classificato Campionati Italiani Indoor Pentathlon M35; Record Ligure Decathlon M35 e Record Ligure Pentathlon Indoor M35;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Martina Giordano, Campionessa Italiana Libertas 100 metri Senior; 2^ classificata Campionati Italiani CSI 100 metri Senior; 3^ classificata Campionati Italiani CSI Salto in lungo Senior; 3^ classificata campionati Italiani UISP 100 metri Senior;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI e medaglie alla Squadra Giovanile Femminile, (Nicole Rocca, Jazmin Achucarro, Sara Cullhaj, Vittoria Baudoino, Adelaide Bianco, Sara Baccino, Billeci Chiara, Di Crescenzo Martina e Adelaide Bianco): Campionesse Italiane Libertas, Campionesse Italiane Libertas staffetta 4x100 Cadette; Vice Campionesse Italiane categoria cadette nella 4x100 UISP; Vice Campionessa Italiana Under 10 Libertas Salto in Lungo e 50 metri;   

 

 

Per il settore ASD Arte Ginnastica:

 

 

-           per gli importanti risultati ottenuti ai Campionati Regionali ed ai Campionati Italiani, medaglie a: Sofia Mina, Sara Lanteri, Greta Calliku, Asia Gabossi, Elisa Corti Ivanova, Anna Ramò, Alessia Bolla, Giulia Famularo, Martina Tipoli, Federica Massa, Sveva Fasolo, Martina Pesce, Federica Baldini:

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Francesca Bruzzo:  5^ classificata Campionato Regionale nella classifica assoluta Livello LE – Silver; 4^ classificata Campionato Nazionale nella classifica assoluta  Livello LE – Silver; 4^ classificata Campionato Nazionale –specialità cerchio Livello LE – Silver; 9^ classificata Campionato Nazionale – specialità fune Livello LE – Silver; 10^ classificata assoluta regionale al Campionato Regionale Gold individuale; Selezionata per gruppi scelti regionali anni 2009/2010/2011 – Sezione Silver e Gold; CAMPIONESSA ITALIANA nella specialità corpo libero Livello LE – Silver;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Letizia Zanolla: Campionessa Regionale individuale Livello LE -Silver; 3^ classificata ai Campionati Italiani nella classifica assoluta Livello LE -Silver; 2^ classificata ai Campionati Italiani –specialità palla Livello LE -Silver; 3^ classificata ai Campionati Italiani -specialità fune Livello LE -Silver; 2^ classificata ai Campionati Italiani –specialità corpo libero Livello LE -Silver; 7^ classificata al Campionato Regionale Individuale Gold; Selezionata per gruppi scelti regionali anni 2009/2010/2011 - Sezione Silver e Gold;

-          TARGA PER MERITI SPORTIVI a Andrea Carola e Carlotta Violante tecniche dell’Arte Ginnastica che, pur giovanissime, con impegno, passione e sacrificio hanno ottenuto in pochissimi anni ottimi risultati a livello regionale e nazionale, portando la loro Società, grazie alla promozione di una squadra in Serie B ed una in Serie A, alla 3^ posizione nella classifica regionale;

-          Al settore ASD Arte Ginnastica, TARGA PER MERITI SPORTIVI, per gli importanti risultati ottenuti sia a livello Regionale che Nazionale;

 

 

Per la sezione Volley Team Finale:

 

 

-           TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 14 Femminile per aver giocato una stagione ricca di soddisfazioni, per un gruppo molto giovane che ha ottenuto il titolo di Campione Territoriale 2018-2019;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 13 maschile 3Vs.3: un gruppo giovane che con grande impegno e lavoro in palestra ottiene il titolo di Campione Territoriale 2018-2019;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 14 Maschile per una stagione entusiasmante che li ha visti vincere il titolo di Campione Territoriale 2018-2019 ed arrivare ad un passo dalle Finali Nazionali;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 16 Maschile che ha giocato una nuova grande stagione; gruppo che si è nuovamente aggiudicato il titolo di Campione Territoriale 2018-2019, laureandosi Vice Campione Regionale;

-          Per la sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI alla squadra Under 18 Maschile, un gruppo che partendo dall’attività di “palla rilanciata” nel corso di circa 10 anni ha raggiunto risultati di ottimo livello. La stagione 2018-2019 li ha portati ad ottenere il titolo di Vice Campione Territoriale accedendo alle Finali Regionali;

-          Alla sezione Volley Team Finale:TARGA PER MERITI SPORTIVI per gli importanti risultati conseguiti negli anni e per l’importante riconoscimento del Marchio di Qualità Argento per il settore giovanile.

Il Dr. Venerucci ci spiega il paradenti per lo sport: cos'è e a chi serve

 
Il Dr. Attilio Venerucci, che con il suo Studio Odontoiatrico è sponsor della nostra Polisportiva del Finale, ci racconta quali sistemi di protezione abbiamo oggi a disposizione per proteggere il nostro sorriso dai pericoli legati a certe attività sportive.
 
Gli sportivi professionisti, infatti, si avvalgono sempre più di un team composto da molti superspecialisti, che curano ogni dettaglio per migliorare le prestazioni agonistiche degli atleti. Tra questi c’è anche l’Odontoiatra sportivo, che si occupa si valutare, migliorare e mantenere nel tempo lo stato di salute orale degli atleti (nonché di proteggere i loro sorrisi dai traumi). In Italia esiste una società scientifica chiamata “Società Italiana di Odontostomatologia dello Sport”.
 
La Federazione Dentale Internazionale (FDI) raccomanda che le associazioni odontoiatriche nazionali informino la popolazione e gli operatori della salute orale riguardo ai benefici dati dall’utilizzo del paradenti durante l’attività sportiva, sia per la protezione dai traumi che per il miglioramento della postura, che consentirebbe l’ottimizzazione dello sforzo fisico. È dimostrato che, oltre alla protezione delle labbra (che, in caso di trauma, potrebbero venir lacerate dai denti) e dei denti, il paradenti individuale consente una stabilizzazione dell’occlusione (cioè del contatto tra i denti superiori e quelli inferiori) che aiuta ad ottimizzare i carichi muscolari (quando l’atleta, sotto sforzo “stringe i denti”). Ho sentito parlare di famosi sciatori o motociclisti che richiedevano particolari dispositivi intraorali per migliorare la curva a destra, piuttosto che a sinistra (ma qui andiamo “quasi” nella magia…).Se parliamo di paradenti, quello che è importante sapere è che, per funzionare bene, devono essere dei dispositivi individuali (cioè costruiti su misura). Ciascuno sport ha il suo paradenti caratteristico, con differenti spessori:
  • massimo spessore in sport come hockey su ghiaccio, arti marziali, rollerblade, skateboarding, rugby, polo (abbiamo tutti in mente le immagini del pugilato, quando prima di ciascun round i “Secondi” introducono quei paradenti in un unico pezzo che proteggono  i denti superiori e quelli inferiori):
  • spessore intermedio nel ciclismo, boxe, basket, calcio, judo, lotta grecoromana;
  • spessore ridotto negli sport con contatto minimo.
Per gli sport di squadra il paradenti deve inoltre permettere una facile comunicazione tra gli atleti e non ostacolare la respirazione, mentre negli sport di endurance deve consentire anche l’alimentazione durante l’utilizzo.
 
Il materiale attualmente più utilizzato per costruirli è l’etilene vinil acetato (EVA), una plastica polimerica nota per le sue caratteristiche di flessibilità, elasticità e biocompatibilità. È Importante che l’atleta abbia cura, oltre che della propria igiene e salute orale, anche dell’igiene del paradenti e che, durante i controlli dal dentista, ne faccia verificare lo stato di usura. Inoltre, durante l’utilizzo, possono venir introdotte delle sostande rimineralizzanti ed antibatteriche nei paradenti stessi, per evitare che particolari condizioni, che potrebbero crearsi durante l’utilizzo, possano favorire la carie. 
 
Il mio consiglio è di iniziarne l’utilizzo già nei giovani atleti. Purtroppo la diffusione dei paradenti è piuttosto limitata tra i giovanissimi, salvo diventare invece molto più frequente fra coloro che abbiano già subito un trauma. Sarebbe meglio non arrivare a “chiudere la stalla quando i buoi sono scappati”! 
 
Se avete domande potete visitare il sito del Dr. Venerucci: www.attiliovenerucci.it o scrivergli a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Copyright © 2007 - 2021.
Polisportiva del Finale ASD - Tel/Fax 019.4508237 - C.F./P.IVA 00954260097