News

Volley - il finalese Claudio Cattaneo alla conquista della Serie A3

 

Per il Volley Team Finale, sezione della Polisportiva del Finale A.S.D., una splendida notizia è arrivata da Torino all'inizio di questo mese:

 

Claudio Cattaneo, loanese di nascita ma finalese di adozione, ha conquistato la serie A3 con la sua squadra, il Volley Parella Torino!

 

Premiato il 19 dicembre 2016, nella gremitissima sala consiliare del Comune di Finale Ligure come sportivo dell’anno 2016, nato nel 1997, Claudio Cattaneo ha mosso i primi passi nella pallavolo giovanile a Loano, per trasferirsi poi a Finale sotto la guida di Andrea Paroli e Giovanni Trotta, ottenendo negli anni, anche attraverso allenamenti individuali, una crescita fisica e tecnica tale da portarlo all’attenzione di squadre di livello nazionale. 

 

Claudio, che con il Volley Team Finale, aveva anche ottenuto, il titolo regionale under 17 maschile, è stato uno dei protagonisti indiscussi di questa incredibile promozione in A3 con il Parella.

 

Ci siamo fatti raccontare da lui come è andata questa stagione sportiva ed ecco quello che ci ha rivelato:

 

Il Volley Parella è stata sicuramente la squadra con la rosa più giovane dell'intero campionato, totalmente formata da under 23. "Quando, l'estate scorsa, mi è stato presentato questo progetto," - ci racconta Claudio - "ho accettato con entusiasmo innanzitutto perché conoscevo gran parte di quelli che sarebbero dovuti essere i miei compagni di squadra e poi perché, fondamentalmente, ero curioso di mettermi in gioco pur scendendo di fatto di una categoria e vedere se riuscivo a fare la differenza e a tenere il ritmo di un intero campionato."

 

Diciamo che l'avvio della stagione (sconfitta 1/3 contro Parma) ha subito rappresentato una bella doccia fredda per Claudio e compagni, considerando le alte aspettative che avevamo, ossia fare il meglio possibile (sicuramente non vincere) e arrivare almeno a disputare i play off. Dopo la prima giornata, grazie all'affiatamento del gruppo che non è mai mancato, la squadra ha rodato e ha avuto una striscia positiva fino a dicembre, vincendo, anche con difficoltà, tutti gli incontri. Tante partite terminate al tie break, ma sempre portandosi a casa la vittoria, dovute a prestazioni altalenanti con però un unico denominatore: non mollare mai!

 

Ciò è stato poi determinante per la prosecuzione del campionato, dando fiducia e forza al gruppo. "Dopo tutte queste vittorie - prosegue Claudio - si arriva alla partita contro Alba che ci avrebbe consegnato il primo posto in classifica e anche l'accesso alla Coppa Italia. Le aspettative erano alte, non lo nego, avevamo progettato la partita per bene. Eppure le cose non hanno girato come dovevano e abbiamo perso 1/3. Non ce lo aspettavamo e, finito il girone di andata, siamo scesi in classifica, pur mantenendo una posizione di tutto rispetto, ma fuori dalla zona play off a cui accedevano solo le prime due in classifica." Un punto di svolta, a questo punto, è stata la partita contro PVL, una squadra molto tosta, vinta 3/2, dopo essere stati sotto 2/0. Da quel momento, fino alla fine del campionato, i ragazzi del Parella hanno vinto tutte le gare restanti, ottenendo, tra l'altro, il record per la società di numero di partite vinte di seguito.

 

 

La prima posizione della classifica, quindi, diventa realtà anche grazie a qualche passo falso dell'inseguitrice principale, Alba, e alla vittoria 3/0 su Caronno. "Come primi classificati, - ci spiega Claudio - avevamo due possibilità per fare il salto di categoria: vincere contro la prima dell'altro girone (Diavoli Rosa Brugherio), oppure, nel caso la prima opzione fosse andata male, giocare contro la vincente tra le seconde". Gara 1 contro i Diavoli Rosa è stata un'epica battaglia di 2 ore e 40 minuti, dove il Parella è riuscito a strappare al tie break la vittoria in un PalaKennedy gremito di pubblico.

 

Con Gara 2 giocata in casa e persa 1/3 giocando maluccio, tutto si decideva nell'ultima gara. Dopo un primo set giocato punto a punto, arrivati sul 24 a 20 per Claudio e compagni, il Parella non è stato abile a chiudere il set, perdendo 24/26. Questo set ha purtroppo poi calato come un velo sulla squadra che ha perso poi la partita 1/3. "La delusione è stata tantissima - dice Claudio - ci avevamo giustamente creduto, ma non siamo stati capaci di buttarci subito alle spalle quel primo set che ci ha poi penalizzato definitivamente".

 

Ma... non tutto era perduto! Come dicevamo prima, infatti, il Parella aveva ancora una chance: vincere le gare contro la vincente tra le seconde, ovvero Scanzorosciate. La prima partita è stata vinta dal Parella di nuovo al tie break, dopo essere stati avanti di due set ed aver perso terzo e quarto. Uno scatto d'orgoglio ha fatto sì che Claudio e compagni vincessero poi il quinto set 15/10. Si va così a gara 2, in casa avversaria. I ragazzi sapevano di non poter sbagliare e sono partiti carichissimi, pronti ad ottenere ciò per cui si erano allenati duramente tutto l'anno. La vittoria 3/0 è stata proprio la ciliegina sulla torta che tutti si aspettavano. Una grande festa ha scacciato anche tutta l'ansia che i giocatori avevano accumulato e il peso della stagione è stato spazzato via dall'ultimo fischio arbitrale che ha decretato la vittoria.

 

Volley Team Finale - Tappa Conclusiva del Tour Scipione al Campo Viola

 

Domenica 2 giugno 2019, per tutta la giornata, il Campo Viola di Finalborgo si è trasformato in un'arena sportiva affollata di bambini. Il Volley Team Finale, sezione della Polisportiva del Finale A.S.D., con la partecipazione del Comitato Territoriale Liguria Ponente, ha infatti organizzato la tappa conclusiva del Tour Scipione, il tour che da dieci anni accompagna i bambini nella loro crescita in questo bellissimo sport. Nonostante le mutazioni che negli anni ha avuto, il Tour rimane un appuntamento fisso per le Società di pallavolo della zona per incontrarsi, condividere emozioni e far giocare i mini atleti. 


I più piccoli del volley, in questa giornata, si sono riversati nel Campo Viola; erano presenti:

 

- 8 squadre della categoria Spikeball;

- 34 squadre della categoria Green;

- e 26 squadre della categoria Red;

 

per un totale di quasi 300 bambini provenienti dalle province di Savona e Imperia.

 

 

Tantissime le Società presenti alla festa finale: Pallavolo Fornaci, US Maurina, NSC Volley Imperia, Celle Varazze Volley, San Pio X Loano, Albenga Volley, V.T. Arma Taggia, Caramagna, Alassio Volley, SDP Mazzucchelli, Quiliano, Planet Volley, Albisola Pallavolo, Golfo di Diana, Nova Volley e, ovviamente, i padroni di casa del Volley Finale.

 

E' stata una giornata intensissima, iniziata con qualche intoppo organizzativo, ma filata poi via liscia e divertente anche grazie alla collaborazione tra lo staff organizzativo del Volley Team Finale ed i rappresentanti del comitato nella persona di Ornella Testa. Un particolare ringraziamento anche a Marco Falchi che si è reso disponibile ad aiutarci nell'organizzazione. Una bella giornata di sport e risate, in una cornice magica come quella di Finalborgo. 

 


Al seguente link gli scatti della giornata:

https://www.facebook.com/pg/volleyteamfinale/photos/?tab=album&album_id=1701337869969821

Basket: i ragazzi di una squadra giovanile del CSKA Mosca si allenano al Palasport Alessia Berruti

 

La Polisportiva del Finale sta ospitando al Palasport Alessia Berruti di Finale Ligure, una squadra giovanile del CSK Mosca che si sta allenando con alcuni ragazzi della nostra sezione Finale Basket Club.

 

Ieri a Ceriale si è disputata un'amichevole tra i giocatori di casa, (in verde), ed i ragazzi della squadra mista CSKA Mosca-Finale Basket, (in bianco). E' una bellissima esperienza poter ospitare i ragazzi di una squadra di così alta caratura e poterci allenare con loro!

 

Ringraziamo Davide Firpo per questa bellissima foto!

Scuola Aikido Finale e Tovo - Davvero tanti gli impegni di fine corso

 

Sono stati davvero tanti gli impegni di fine corso per la Scuola di Aikido di Finale Ligure e Tovo San Giacomo della Polisportiva del Finale, sempre più attiva sul territorio, grazie all'impegno dei due Responsabili di dojo che la dirigono, il Maestro Giampaolo Cenisio, (Aiki-Dojo Finale Ligure), ed il Maestro Roberto Vidimari (Shin Ken Tovo San Giacomo):

 

 

- primo appuntamento lo Stage tenuto a Finale Ligure da Cenisio il 25 e 26 maggio scorsi, al termine del quale sono stati esaminati gli allievi dei corsi per adulti ed i ragazzi più grandi di tutti e due i dojo; "Il clima dello Stage è stato positivo, sin dal primo giorno" ci dice il Maestro Cenisio "l'atmosfera era buona e l'impegno degli allievi è stato tanto. Positiva anche la partecipazione alla lezione aperta a tutti di Kinorenma della mattinata di domenica, in cui ho proposto esercizi di respirazione, rilassamento e meditazione, ideali per completare la preparazione di ciascun Aikidoka";

 

 

 

- sempre a Finale Ligure, poi, l'ultimo giorno di maggio, venerdì 31, è stata la volta dei bambini e dei ragazzini più giovani, che hanno sostenuto l'esame insieme ai pari-età del dojo di Villanova d'Albenga, anch'esso sotto la Responsabilità del Maestro Cenisio. In questa occasione hanno sostenuto l'esame circa una quindicina di bambini, che al termine della lezione hanno ricevuto la nuova cintura colorata, quella relativa al grado appena ottenuto.

 

 

 

- dal 3 al 7 giugno, inoltre la nostra scuola ha partecipato insieme ad altri 8, tra sezioni e settori della nostra Polisportiva, alle cinque mattinate conclusive, al Campo Borel di Finale, del progetto Uno Sport a Scuola, dedicate ciascuna agli allievi delle classi prime, seconde, terze, quarte e quinte, delle scuole elementari di Final Marina, Finalborgo, Finalpia e Calvisio, in un clima piacevole, di cooperazione tra gli istruttori di tutti i diversi sport proposti, che hanno regalato tante emozioni e divertimento a tutti i bambini, lavorando insieme, guidati da una buona organizzazione, per la quale le maestre si sono complimentate con la Polisportiva.

 

 

- Il 4 giugno, invece, a sostenere gli esami sono stati i bambini ed i ragazzini del dojo Shin Ken, a Tovo, sotto lo sguardo attento del Maestro Vidimari che ha fatto sostenere l'esame ad una quindicina di allievi. "Sono soddisfatto di quello che questi bambini hanno imparato nel corso dell'anno", dice Vidimari, "l'esame è un momento importante di crescita per i bambini, durante il quale si confrontano con sé stessi e con gli altri ed in cui comprendono i propri progressi. Quest'anno alcuni dei più grandi hanno iniziato a frequentare anche il corso serale degli adulti che tengo a Tovo, e il cambiamento in positivo che hanno fatto alcuni di loro è stato notevole";

 

 

 

- lunedì 10 giugno a Finale e martedì 11 giugno a Tovo, invece, il Maestro Vidimari ha tenuto le due lezioni conclusive dei corsi dei bambini in età prescolare, 3-5 anni. "Durante l'anno i più piccoli dei nostri dojo hanno imparato davvero molto", ci dice Silvia Puppo, assistente in questi corsi; "a quest'età i bambini compiono progressi esponenziali, e ciò che non riescono a fare in una lezione, magari lo faranno benissimo in quella successiva”; dice il Maestro Roberto a tutti i genitori, “non sgridateli, non intervenite durante la lezione, apprezzate quello che sono riusciti a fare, invece di sottolineare quello che forse non hanno fatto nel modo migliore, e il miglioramento arriverà presto!". Continua Silvia: "l'Aikido a questa età viene proposto in forma di gioco, proponendo spessissimo giochi nuovi per stimolare l'interesse e l'attenzione dei più piccoli, quest'anno mio marito ha aggiunto nelle sue lezioni, attività con il nastro della ginnastica ritmica, utile per i movimenti che fa fare al polso, come propedeutica all'uso della spada e con il paracadute ludico per stimolare la coordinazione e consolidare la capacità di lavorare in gruppo dei bambini".

 

 

 

- tornando ai bambini ed ai ragazzi più grandi, lunedì 17 e martedì 18 giugno è stata la volta del Residenziale di Ranzo, tappa ormai fondamentale per i nostri dojo e generalmente conclusiva dell'Anno Sportivo per i corsi dei ragazzi. Come tutti gli anni i Maestri Cenisio e Vidimari hanno portato i ragazzi via per uno stage Residenziale di due giorni, che oltre agli allenamenti prevede molte attività che uniscono i ragazzi, dal cucinare e preparare tavola insieme, mangiando e giocando all'aperto, al condividere una stanza per dormire, alla passeggiata serale nel verde, esperienza unica, per chi non ha mai camminato al chiaro di luna, ascoltando i suoni della natura, lontano dalle luci e dai suoni della città, al momento del laboratorio artistico, organizzato da Irene, ogni anno diverso, fino naturalmente alle lezioni di aikido che ogni anno vertono su approfondimenti particolari, proposti volutamente per l’occasione dai Maestri, e che generalmente non si ha l’occasione di proporre durante l’anno. Purtroppo il giorno successivo il mondo dell’Aikido ha dovuto subire una perdita immensa. E’ venuta a mancare Mimma, donna, amica e Maestro di spessore eccezionale, (prima donna cintura nera in Italia e prima donna 6° dan in Italia che ha dedicato molto a rivoluzionare la pratica dell’Aikido per le donne), responsabile proprio di questo splendido dojo di Ranzo, (oltre che del dojo Ronin di Torino), e che pur sapendo delle sue precarie condizioni di salute era felice di saperci vicini a lei, nel suo dojo. Del resto vi come ha scritto il Maestro Cenisio “Ci sono persone che segnano sentieri speciali, pur essendo semplicemente umane”.

 

 

- ultimo appuntamento di questi giorni è stato poi l’esibizione, (intitolata “Aikido, la Via dell’armonia”), della Scuola Aikido di Finale Ligure e Tovo San Giacomo, sabato 22 giugno a “La Fortezza del Benessere - Rassegna del Tempo Libero, Qualità della Vita e del Benessere, organizzata dall’impeccabile duo costituito dall’insegnante di educazione fisica Pier Firpo e dalla Responsabile del Forte San Giovanni Lucia Muscari, in collaborazione con diverse realtà del territorio, tra cui la Polisportiva del Finale, e con il patrocinio del Comune di Finale Ligure. Questa lezione tenuta dal Maestro Vidimari alle 18.00, nel Piazzale dei Cavalieri di Forte San Giovanni, sotto il sole e poco dopo una piovuta, è stata un po’ la nostra Quiete dopo la Tempesta, la lezione ideale per salutare con tanta energia positiva, per inviare tutto il nostro ki alla grande Shihan Mimma Turco, che ci ha appena lasciati, ma che ne siamo certi in quel momento era lì con noi. Abbiamo trascorso un’ora bella, in un luogo ricco, ricco di storia, ricco di belle persone che fanno belle cose, sotto la guida di un Maestro che ha saputo reggere e sostenere armoniosamente tutto questo carico. Oltre a Pier e Lucia ci teniamo a ringraziare anche Renato Santinato ed i Fotoamatori Finalesi per i meravigliosi scatti di qusta giornata e lo Shodan Luca Malatesta, assistente istruttore, facente parte del Consiglio Direttivo della sezione Aikido, per la sua partecipazione all'evento. I complimenti vanno anche ai ragazzi, che si sono impegnati, la cui energica partecipazione ci ha dato ancora più forza. Con questa lezione, siamo davvero orgogliosi di aver fatto parte della Fortezza insieme con tutti gli eventi, le conferenze, le esibizioni, le lezioni aperte, che l’hanno invasa con entusiasmo nei tre giorni del 21-22-23 giugno 2019; siamo onorati di aver contribuito a portare energia buona nella Fortezza finalborghese di San Giovanni, che un tempo è stata luogo di sofferenza soprattutto per le donne, in quanto carcere femminile. Pertanto possiamo dire che questa rassegna, (che speriamo sia la prima di una lunga serie), con tutto il suo benessere, si è voluta ed è riuscita a contrapporsi con forza al passato storico del forte, riscattandolo, e donandogli un nuovo buon inizio.

 

   

 

Infine, la nostra Scuola Aikido è lieta di annunciare che questa domenica, 23 giugno 2019, l’allievo Davide Moreno dell’Aiki-Dojo di Finale Ligure del Maestro Cenisio è divenuto Shodan (cintura nera), dopo aver sostenuto l’esame sotto gli occhi esperti del Maestro Francesco Benso, Responsabile del dojo C.S.A., (Centro Studi Aikido) di Albenga.

Ma i nostri appuntamenti non finiscono qui, e anzi a breve saremo lieti di annunciarvi grandi novità e altri impegni per la nostra Scuola Aikido!

 

21-22-23 giugno a Finale Ligure: Campionato Italiano di Tiro con l'Arco 3D

 
Si svolgerà nei giorni venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 giugno, a Finale Ligure il Campionato Italiano di Tiro con l'Arco 3D, con oltre 620 iscritti, massimo numero di partecipanti mai raggiunto in un Campionato Italiano, organizzato dai nostri Arcieri del Finale, settore della Polisportiva, in collaborazione con la FITARCO e col patrocinio del Comune di Finale Ligure.
 
 
La specialità 3D si svolge lungo percorsi immersi nel verde, utilizza come bersagli delle sagome di animali e prevede la partecipazione delle seguenti divisioni:
 
 
- Arco Nudo;
- Arco Istintivo;
- Arco Compound;
- Arco Longbow.

Copyright © 2007 - 2019.
Polisportiva del Finale ASD - Tel/Fax 019.4508237 - C.F./P.IVA 00954260097